Por Upsocl
13 enero, 2022

Un uomo, un vero e proprio angelo che guidava dietro l’auto nella quale lei stava viaggiando, aveva riconosciuto il suo segnale. Si tratta di un gesto con la mano che si esegue in caso di violenza di genere.

La violenza di genere è qualcosa che esiste da sempre, ma grazie al cielo, oggigiorno ci sono sempre più strumenti per poterla affrontare e combattere. Grazie al cielo, con il passare del tempo, si è sempre meno complici di situazioni così meschine e si preferisce non rimanere in silenzio dinnanzi ai maltrattamenti verso le donne. E in parte, il merito va anche ai social.

Su TikTok è diventato molto popolare un gesto per poter comunicare un messaggio urgente. Tutto ciò consiste in due semplici step: per prima cosa bisogna aprire la mano tenendo il pollice piegato. Successivamente, occorre chiudere la mano in un pugno, con il pollice dentro, nascosto.

Proprio come viene indicato nell’immagine qui di seguito.

Canadian Women’s Foundation

Ed è stato grazie a questo simbolo che un’adolescente di 16 anni, di nome Nevaeh Lance, è riuscita a mettersi in salvo. I genitori di questa ragazza hanno annunciato la scomparsa della figlia in Carolina del Nord (Stati Uniti) tramite lo Sheriff della Contea di Laurel, nel Kentucky, e da allora hanno avuto inizio delle ricerche.

Nessuno sapeva dove fosse. Ma si è scoperto che la ragazza in questione è stata sequestrata da James Brick, un uomo di 61 anni, che l’aveva portata via con la sua auto. Una persona a bordo della propria vettura, che era lì, nei paraggi, aveva visto qualcosa di strano che aveva attirato la sua attenzione, un gesto con la mano, che la ragazza aveva fatto in cerca di aiuto. Per fortuna l’aveva riconosciuto e così, ha chiamato immediatamente la polizia nella speranza che questa potesse salvare la ragazza in pericolo.

“L’uomo che aveva deciso di denunciare l’accaduto alla polizia aveva notato che nell’auto c’era una donna che faceva dei gesti con la mano, molto popolari sui social, soprattutto su TikTok e che sono indice di violenza di genere. Il gesto in questione significa ‘ho bisogno di aiuto, sto subendo delle violenze”, ha spiegato un membro delle forze dell’ordine attraverso un comunicato, secondo quanto riportato dal media CNN.

Immagine di riferimento: Pexels

L’eroe di questa storia ha seguito il veicolo con la sua auto per ben 11 chilometri, senza perderlo di vista. Nel frattempo ha informato la polizia sui suoi movimenti, secondo quanto riferito da WYMT. Infine, hanno scelto un punto di incontro e alla fine sono riusciti ad incastrare il soggetto che aveva sequestrato la povera ragazza. Per fortuna, lei era sana e salva.

Quest’uomo aveva portato l’adolescente dalla Carolina del Nord allo Stato dell’Ohio quando ad un certo punto l’allarme è arrivato alla polizia, che in men che non si dica era già pronta per cercare la minorenne, così come ci ha informato WYMT.

“Non sappiamo per quanto tempo l’adolescente ha cercato di fare questo gesto per salvarsi, nella speranza di ricevere aiuto da altri automobilisti. Era angosciata ma finalmente qualcuno ha riconosciuto il fatidico gesto”, ha dichiarato Gilbert Acciardo, aiutante del sindaco, attraverso WYMT. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di sequestro e tentata violenza sessuale su una minorenne.

Laurel County Correctional Center

E tutto grazie ai social che hanno divulgato tale gesto.

Puede interesarte