Por Upsocl
16 agosto, 2020

Il brasiliano Lucas Augusto Pires, 32 anni, padre di due ragazze, ha scritto queste commoventi parole poche ore prima di morire a causa della malattia. Si è sacrificato per il bene dei suoi pazienti.

Il coronavirus ha provocato il caos in tutto il mondo.

Centinaia di migliaia di morti, milioni di contagi e interi paesi paralizzati dalla paura di questa nuova malattia sono solo una parte delle terribili conseguenze di questa pandemia globale.

Pixabay

E mentre ci sono ancora persone che non credono il coronavirus sia qualcosa di così grave, c’è chi può testimoniare la gravità della situazione perché ci convive giorno per giorno.

Medici, infermieri e addetti alle pulizie di ospedali e istituzioni sanitarie affrontano ogni giorno questo virus cercando di salvare quante più vite possibili. E sebbene questo possa metterli a rischio, molti di loro sono disposti a sacrificarsi per i loro pazienti.

Lo dimostra il triste caso di un medico brasiliano che ha lasciato un messaggio commovente dopo aver contratto il coronavirus, per poi morire per complicazioni causate da questa malattia.

OMS

Il neurochirurgo Lucas Augusto Pires ha contratto il coronavirus presso l’Instituto de Saúde Bom Jesus, nella città brasiliana di Ivaiporã, secondo Infobae.

Dovuto alla sua professione era molto esposto a questa pandemia, che ha colpito il Brasile più che in qualsiasi altra parte del mondo, dopo gli Stati Uniti.

Pires ha contratto il Covid-19 ed è stato ricoverato in ospedale il 25 luglio, secondo il quotidiano Estado de Minas. Ma sabato ha dovuto essere portato d’urgenza all’Unità di Terapia Intensiva (UTI) dell’ospedale Maringá.

Facebook

Poco prima di partire per la terapia intensiva, il medico di 32 anni e padre di due ragazze ha lasciato un messaggio commovente sui social network, assicurando di aver contratto il virus “facendo ciò che amava”.

“Attualmente sto andando in terapia intensiva dovuto al peggioramento delle mie condizioni a causa del Covid-19. Sarò fuori contatto, ma in anticipo ringrazio i miei amici per le loro preghiere. Sono stato contagiato facendo ciò che amo, prendendomi cura dei miei pazienti con amore e dedizione. Lo rifarei. So che il mio Dio è al di sopra di ogni cosa, che i suoi propositi sono sempre giusti e perfetti e che alla fine tutto contribuisce al bene di chi ama Dio, di chi è chiamato secondo il suo proposito. Romani 8:28. Amen”, ha scritto.

Poche ore dopo aver scritto questo messaggio, il corpo di questo giovane medico non ha potuto sopportare i danni provocati dalla malattia e si è arreso.

Facebook

La morte di Pires ha causato un grande shock nell’opinione pubblica, nella sua famiglia e tra i suoi colleghi dell’Instituto de Saúde Bom Jesus.

“Il neurochirurgo, il dottor Lucas lascia amici e colleghi e il suo tempo a Ivaiporã, sebbene abbreviato, sarà segnato dall’esempio di grande dedizione professionale”, ha comunicato l’ospedale in un comunicato ufficiale riportato dalla catena G1.

Facebook

Il caso di questo medico mette in evidenza la vocazione e il sacrificio del personale sanitario, che giorno dopo giorno deve affrontare la morte per aiutare gli altri, anche a costo della loro vita.

Puede interesarte