Por Upsocl
20 noviembre, 2020

“Pensavo più a lei che alla Bibbia. Ho solo ascoltato il mio cuore. Ho deciso di essere onesta con me stesso e con Dio”, ammette Fani, sottolineando che l’amore sarà sempre la cosa più importante.

La loro è una storia d’amore. Il documentario “Nun of Your Business” (in riferimento a “Not of Your Business” (Non sono affari tuoi)), ha come obiettivo raccontare al mondo la storia di Marita e Fani, due suore croate che si sono innamorate in convento.

Hanno vissuto mille inconvenienti, ma alla fine i sentimenti hanno prevalso. Hanno rinunciato ai loro voti e hanno iniziato una bellissima relazione, che oggi le rende più felici che mai. Le loro vite sono cambiate radicalmente, dopo che il destino ha deciso di unirle, mettendole alla prova.

Ecco il trailer del documentario della coppia (*Video in lingua originale*):

Tutto inizia quando Marita (con i capelli rosa) si prese una cotta per questa ragazza. Così, poco a poco il sentimento è cresciuto, fino a diventare reciproco e si è concluso con entrambe le ragazze gridando il loro amore al mondo. 

“Ho semplicemente ascoltato il mio cuore.”

In Croazia è -a dir poco- complesso essere omosessuali, ti considerano persone “disabili”.

ZagrebDox/ AFP

Entrambe hanno abbandonato le proprie abitudini, confermando e consolidando il loro rapporto, che oggi le rende felici come mai prima d’ora. 

“Ho deciso di essere onesta con me stessa e con Dio”.

Ivana Marinic Kragic è la regista del documentario con protagoniste queste 2 ex suore, che ha deciso di sottolineare la poca (o quasi nulla) libertà che molte persone hanno di decidere sulla loro vita amorosa.

ZagrebDox/ AFP

Marita ha iniziato il suo processo religioso all’età di 18 anni, ma contrariamente a quanto molti avrebbero pensato, non lo stava facendo per obbligo. Aveva sentito una chiamata divina.

Lì ha conosciuto Fani Feric, che entrò in convento all’età di 23 anni.

“Prima idealizzavo tutto ma poi mi sono resa conto che la struttura della Chiesa non faceva per me. Il motto del mio ordine era “Veritas”. Dopo un po’ ho deciso di essere onesta con me stessa e con Dio, che è amore”.

–ha detto Marita a dei media locali–

ZagrebDox/ AFP

Il suo coraggio è fonte di ispirazione, aiuta molte persone che si sentono oppresse, che pensano di essere in errore solo per il fatto di cercare la propria felicità.

“È difficile quando non ti trovi a tuo agio perché sei diversa. Per i cattolici, l’omosessualità è un peccato grave. Ho pregato Dio di curarmi dalla questa “malattia”. Ma poi ho capito che se Dio mi avesse fatto così, non c’era niente da guarire”.

–ha sottolineato Fani–

ZagrebDox/ AFP

È passato un po’ di tempo da allora. Marita ha ormai 36 anni e Fani ne ha compiuti 40 poco fa. La loro storia tratta di sacrifici, amore e sentimenti.

Oggi si dedicano al settore del turismo e della ristorazione, e trascorrono le loro giornate felici e piene di affetto. Sempre fedeli alla loro religione, a Dio e, soprattutto, all’amore.

Puede interesarte