Por Upsocl
9 octubre, 2020

Suo figlio, Baylor, stava per diventare cieco dopo aver contratto una pericolosa infezione causata dai batteri accumulati fra suoi giocattoli. Anche se vengono lavati con frequenza, possono nascondere tracce di muffa e altri microbi impercettibili.

La vasca da bagno è diventato uno di quei luoghi in cui i bambini, oltre a ricevere un bel bagnetto per mantenersi puliti, si concedono del sano divertimento in compagnia dei propri giocattoli. È un momento di completo relax. Eppure, non tutti sanno che l’acqua può rimanere intrappolata nelle parti più piccole, rischiando di essere mortale.

Questo è quanto è accaduto a Chicago (Stati Uniti) alla madre di Baylor. La donna era consapevole del pericolo e così, dopo ogni bagnetto, aveva preso l’abitudine di pulire i giocattoli del figlio con una soluzione di acqua e candeggina, per poi esporli alla luce del sole per evitare eventuali infezioni.

Questa madre però non sapeva che, i giochi non si asciugano del tutto neanche con delle pulizie regolari. Infatti, i batteri nascosti al loro interno possono continuare a svilupparsi.

Eden Strong

Un giorno, ha notato che l’occhio di Baylor era leggermente arrossato. nizialmente, non ha ritenuto opportuno allarmarsi visto che la baby-sitter gli stava facendo il bagnetto e le aveva detto che gli era entrata un po’ d’acqua mentre giocava con il suo pupazzetto. Ma dopo qualche oretta, il marito ha dovuto portare il piccolo di corsa al pronto soccorso, dove gli hanno detto che aveva la congiuntivite.

Il giorno seguente, l’occhio di Baylor si era gonfiato, diventando il doppio e inoltre, aveva entrambe le guance particolarmente arrossate. La madre, ovviamente, era molto spaventata. E così ha cercato notizie sul web per capire cosa avesse e poi l’ha portato in ospedale, credendo si trattasse di cellulite orbitale.

Eden Strong

Dopo essersi svegliata alle sei di mattina e aver visto il volto del figlio, ha urlato disperatamente e ha chiamato il marito. L’occhio di Baylor era così gonfio che la parte bianca fuoriusciva dalle palpebre e la pupilla stava assumendo un colore sempre più scuro. Aveva la fronte bollente e la febbre alta, molto alta.

Eden Strong

“Ho pianto durante tutto il viaggio verso l’ospedale. Ho pregato a lungo, affinché non perdesse l’occhio”.

–ha scritto la madre di Baylor sulla sua pagina Facebook

Appena sono arrivati, i medici hanno somministrato al bambino una serie di antibiotici attraverso le flebo. I genitori si sentivano fortemente angosciati. Baylor aveva un’infezione chiamata cellulite orbitale, che aveva colpito i suoi occhi, espandendosi in tutto il viso.

“Mi hanno detto che avrebbe potuto perdere la vista e che l’occhio era in uno stato pessimo ma alla fine, grazie a Dio, i suoi occhi sono salvi. Quindi, cosa dovete fare con i giocattoli per il bagnetto? Gettarli”.

–ha scritto nuovamente questa madre su Facebook

Alla fine, il piccolo è tornato a casa e adesso sta decisamente molto meglio. La madre di Baylor ha finalmente imparato la lezione e d’ora in avanti getterà tutti i giochi da bagno. La muffa non si può pulire; i batteri sono invisibili e questa madre lo sa benissimo.

Puede interesarte