Por Upsocl
23 noviembre, 2021

Arrivata a 62 anni, la popolare attrice ha affermato, convinta, che gli interventi di chirurgia plastica “stanno distruggendo la bellezza”. Preferisce di gran lunga portare i suoi capelli grigi e il viso segnato dalle rughe. “È meraviglioso così”.

Jamie Lee Curtis non ha peli sulla lingua quando si tratta di esprimere delle opinioni. Adesso che ha 62 anni, la splendida attrice cerca di offrire un messaggio alle future generazioni per quanto riguarda la chirurgia plastica, visto che anche lei, in passato, ha fatto ricorso al bisturi.

A 20 anni, la Curtis si è sottoposta ad un intervento estetico dopo che un cameraman l’aveva criticata a causa dei suoi “occhi gonfi”. Un’operazione che l’ha portata ad assumere per ben 10 anni tutta una serie di analgesici. Fortunatamente sono 20 anni che non ne fa più uso. Ma la star non esita a scendere in campo per sensibilizzare la gente sull’argomento, sempre più in voga oggigiorno.

Getty Images

Attraverso un’intervista con Fast Company, Jamie Lee è tornata a mettere in discussione gli standard di bellezza attuali, davvero poco realisti e tutte le procedure cosmetiche alle quali molte donne si sottopongono per raggiungerli.

“La tendenza attuale di sottoporci a filler e a ritocchi estetici, questa ossessione di migliorare la nostra immagine sui social con i filtri, tutto questo sta mettendo fine alla vera bellezza”, ha ammesso la star di Knives Out. “Una volta che ritocchi il tuo viso, non puoi più tornare indietro”, ha aggiunto.

Getty Images

Oltre ad aver parlato del suo intervento agli occhi, del quale è pentita, la Curtis ha confessato di essersi servita di altri aiutini estetici: “Ho fatto una liposuzione. Ho fatto il botox. E sapete cosa vi dico? Che niente di tutto questo funziona. Ve lo assicuro”, ha confessato a More, nel 2002. “È una presa in giro, una truffa e io purtroppo ci sono cascata”.

E così, dopo due decenni dalla sua intervista con More, l’attrice è tornata ad affermare la sua opinione: “Ho provato la chirurgia plastica e devo dire che non funziona”, ha aggiunto in un’intervista a Fast Company. E ha anche ammesso: “Tutte queste operazioni mi hanno causato delle dipendenze da alcuni farmaci, come il Vicodin”, cosa che aveva già raccontato in passato.

Getty Images

Attualmente, Jamie Lee Curtis non ha paura di mostrarsi al pubblico così com’è. Ha smesso di ricorrere alla mano del chirurgo e non si fa nemmeno la tinta ai capelli. “Spero che una persona giovane possa guardarmi, vedermi con i capelli grigi e il viso pieno di rughe e dire “Sei bella così come sei”, ha confessato a Glamour Uk, nel 2019.

Un’opinione che ha ricevuto sia applausi che critiche da parte dei fan della chirurgia estetica. 

Puede interesarte