Por Upsocl
30 julio, 2021

Il tuffatore britannico Thomas Daley ha vinto la sua prima medaglia d’oro, dopo la prova di tuffo sincronizzato, e ha lanciato un potente messaggio alla comunità gay: “Spero che qualsiasi ragazzo appartenente alla comunità LGBT possa capire che non è solo e che può ottenere quel che desidera se lo vuole”.

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 stanno già consegnando le prime medaglie ai campioni dopo un anno di pausa, frutto della pandemia causata dal coronavirus. E fra i beniamini che si sono goduti il trionfo, figurano due nomi: quello di Thomas Daley e Matty Lee. Il duo britannico si è aggiudicato l’oro nel sincronizzato.

Battendo la Cina con una differenza di 1,23 punti, entrambi gli atleti hanno ricevuto l’ambito premio, regalandoci un’intervista nella quale hanno parlato delle sfide superate per approdare alle Olimpiadi. E in tutto ciò, ha attirato particolarmente l’attenzione una potente dichiarazione fatta da Thomas Daley.

AP

Tramite un emozionante discorso, il tuffatore ventisettenne ha menzionato gli ostacoli del suo sport, ma soprattutto, ha voluto lanciare un messaggio alla comunità LGBTQ+, alla quale lui stesso appartiene.

“Ho fatto coming out nel 2013 ma quando ero più piccolo, mi sentivo tremendamente solo e diverso dagli altri. Non mi sentivo a mio agio. Dentro di me c’era qualcosa che mi diceva che non sarei mai stato abbastanza per la società”. Così Tom ha cominciato il discorso.

Getty Images

Tuttavia, malgrado questi momenti di difficoltà, il tuffatore non ha mai mollato, si è allenato e ha lavorato sodo pur di realizzare il suo sogno nel cassetto, un sogno che oggi prende la forma di una medaglia d’oro. Ciò l’ha spinto a motivare la sua comunità a non aver paura.

“Spero che qualsiasi giovane appartenente alla comunità LGBT possa capire che non è solo e che può ottenere quel che desidera se lo vuole. Hai una grande famiglia, che tu stesso hai scelto e che ti sta appoggiando…Sono incredibilmente orgoglioso di dire che sono omosessuale e campione olimpico”.

Ha confessato Thomas Daley ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020—.

Getty Images

Inoltre, ha concluso dicendo: “Mi sento forte. Quando ero piccolo credevo che non avrei mai fatto nulla nella vita, essendo gay. Essere campione olimpico dimostra che sono capace di raggiungere qualsiasi meta”.

Il giovane ventisettenne si gode adesso la medaglia d’oro a Tokyo, dopo aver partecipato a Pechino 2008, a soli 14 anni, Londra 2012, dove ha vinto la medaglia di bronzo e Rio 2016.

Un grande atleta, una vera leggenda e un ottimo esempio da seguire!

Puede interesarte