Por Upsocl
23 julio, 2020

«Mi sono seduto impotente dietro la finestra esterna della stanza di terapia intensiva, osservando i suoi ultimi momenti», ha detto Jihad, il trentenne che è riuscito a trovare il modo di dire addio alla mamma.

Il coronavirus ha cambiato la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Alcune persone hanno perso il lavoro e hanno dovuto rinchiudersi per lunghi mesi, tuttavia la cosa più terribile è perdere la vita. Come se ciò non bastasse, questo virus ci impedisce di vedere e dire addio ai nostri cari.

La madre di questo giovane, chiamato Jihad Al-Suwaiti, ha contratto il coronavirus. Il panorama non era molto incoraggiante, perché soffriva di leucemia. È stata ricoverata all’ospedale statale di Hebron in Cisgiordania (Palestina), privata di visite e di tutto ciò che comportava rischi di contagio. Jihad non sopportava il fatto di non poter vedere la mamma, sapendo che la sua salute non era buona.

La accompagnava ogni giorno dalla finestra dell’ospedale, arrampicandosi sulle pareti per vederla per un momento, fino alla sua morte. Sono riusciti a dirsi addio.

Twitter Mohamad Safa

Il COVID-19 ci ha tolto migliaia di persone. Ora è stata la volta della madre di Jihad, che ha combattuto duramente contro la malattia, ma alla fine ha perso la vita.

Twitter Mohamad Safa

Fu un duro colpo, specialmente considerando che era il figlio più giovane e che avevano un ottimo rapporto.

«Mi sono seduto impotente dietro la finestra esterna della stanza di terapia intensiva, ad osservare i suoi ultimi momenti.»

Ha detto Jihad al giornale Post.

Twitter Mohamad Safa

Questo emotivo momento è stato immortalato con delle fotografie, che hanno fatto il giro del web. Gli hanno persino fatto un disegno, dove la mamma si è avvicinata alla quella la finestra, per salutare Jihad e accarezzarlo per l’ultima volta.

Questa famiglia ha perso il padre 15 anni fa, secondo i media locali. È stato difficile e ora lo è ancora di più.

Archivo personal

Il fratello maggiore della famiglia ha riferito ai media locali che la sicurezza dell’ospedale ha ripetutamente sgridato Jihad, ma lui l’ha ignorata. Ha fatto di tutto pur di vedere sua madre.

Senza dubbio, per loro nulla sarà come prima, così come per molte altre persone che hanno perso i propri cari. Per situazioni come queste è che dobbiamo porre fine alla pandemia, prenderci cura di noi stessi e ascoltare le autorità. Spetta a tutti noi porre fine a questa tragedia.

Puede interesarte