Por Chiara Silva
11 febrero, 2020

La famiglia Reed, stupefatta, osservava la scena con estremo rispetto mentre il gigantesco animale approfittava dell’acqua fresca per riprendersi dalla fatica. Purtroppo, l’entusiasmo dei componenti di questa famiglia è svanito rapidamente, subito dopo aver visto il “regalino” che l’ippopotamo aveva lasciato in piscina in cambio della loro ospitalità.

Era un giorno qualunque. I Reed erano in compagnia di un gruppo di amici per festeggiare la vigilia del nuovo anno. Stavano per dire addio al 2019.

Brent, il capofamiglia, dirige una compagnia di safari situata a Maun, una città dello stato del Botswana e vive in Africa con la moglie e i figli. Insieme, sono riusciti a stabilirsi e ambientarsi in una terra esotica, ricca di sfide e opportunità, che nel 2019 aveva apportato loro moltissimi benefici.

Pixabay

Nonostante fossero abituati ad avere a che fare con animali selvaggi, questa volta, nessuno di loro era pronto a ricevere una “sorpresa” così singolare prima dello scoccare della mezzanotte.

Ad un certo punto, un gigantesco ippopotamo ha pensato di dirigersi verso la piscina e farsi un bagno per sfuggire alle torride temperature che sono state registrate lo scorso 31 dicembre.

Brent Reed

Per colpa della siccità che ha colpito la zona per tutto l’anno, il fiume Thamalakane si è prosciugato. E perciò, l’animale ha pensato bene di dirigersi verso l’unico luogo accogliente, cioè la nostra piscina, dato che la nostra casa si trova proprio accanto al letto del fiume”, ha spiegato l’uomo.

Brent Reed

Il possente animale si sentiva particolarmente a suo agio e non ha nemmeno reagito quando ha notato che il figlio del signor Brent si stava avvicinando lentamente per vederlo meglio. Ma la realtà è ben altra. Gli ippopotami sono gli animali più letali dell’Africa e, proprio per questo, la famiglia ha preferito aspettare il tempo necessario prima di poter proseguire i festeggiamenti.

Pixabay

Curiosamente, questo esemplare non sembrava intenzionato a ferire nessuno. Dopo essersi rinfrescato per diverse ore, si è deciso ad uscire dalla piscina di questi sfortunati e tornare nel suo habitat, ma prima di salutarli, ha avuto la brillante idea di ringraziarli con una gran sorpresa.

Lo stupore dei Reed nel vedere un simile ospite nella loro piscina, ha ceduto il posto ad un sentimento di ripugnanza, visto che quel colosso aveva lasciato proprio lì, davanti a tutti, un regalo poco convenzionale per ricambiare la loro generosità: adesso, c’erano più di 100 chili di escrementi che galleggiavano sull’acqua.

Brent Reed

Brent credeva che il nuovo anno sarebbe stato gremito di sfide meravigliose ed esperienze indimenticabili come il precedente, ma non si aspettava di certo di dover trascorrere le prime ore del 2020 pulendo e aspirando chili e chili di escrementi di un invitato poco cortese.

Se l’anno dei Reed è cominciato così, be’, non ci resta che aspettare il racconto delle loro avventure, una volta terminato il 2020.

 

Puede interesarte