Por Upsocl
8 octubre, 2021

A detta di Yuvitza, una donna di 42 anni, la vicina di casa avrebbe più volte lavato la propria biancheria intima di sabato con un obiettivo ben preciso all’insegna della seduzione. E per giunta, ha persino scoperto il suo uomo mentre fissava le mutandine della sua “nemica”.

A volte, i quartieri possono presentarsi come scenari conflittuali nei quali i vicini di casa arrivano persino a battibecchi o veri e propri litigi che necessitano dell’intervento della polizia. Si sa, le motivazioni sono fra le più svariate, come ad esempio rumori fastidiosi, musica troppo alta o fraintendimenti tipici della convivenza in una comunità.

Pixabay

Un caso di questo tipo arriva proprio da Quintana Roo, una località situata in Messico, dove, secondo quanto riportato da un media locale di nome El Heraldo, una donna avrebbe denunciato una ragazza rivolgendosi alla polizia, soltanto perché questa aveva steso la sua roba al sole per far sì che potesse asciugarsi. Il motivo? Secondo colei che ha sporto la denuncia, l’obiettivo della vicina di casa sarebbe stato quello di “sedurre” suo marito.

Dopo la chiamata, le forze dell’ordine si sono precipitate a casa di Yuvitza, una quarantaduenne convinta che la vicina di casa, di 23 anni, volesse mostrare il suo intimo, posizionandolo in modo tale che potesse attirare l’attenzione di suo marito.

Pixabay

Occorre precisare, però, che i poliziotti si sono resi conto, stando sul posto, che le case di entrambe avevano rispettivamente due cortili adiacenti, ragion per cui era molto probabile che i panni stesi da ognuna delle due fossero visibili all’altra.

E ciliegina sulla torta, Yuvitza ha anche aggiunto un ulteriore dettaglio al racconto, dicendo di aver sorpreso il suo compagno di vita mentre fissava le mutandine dell’altra dal cortile. Tutto ciò, purtroppo, l’ha spinta a prendersela con la ragazza, definendola “una donna senza pudore”.

Pixabay

E per concludere, ha anche avuto il coraggio di dire che non poteva essere una pura casualità che la vicina di casa facesse il bucato tutti i sabati, i giorni in cui suo marito non lavorava.

Yuvitza, agguerrita, chiedeva alla polizia di arrestare la ragazza per “la sua mancanza di pudore”, ma le autorità locali hanno infranto la sua richiesta, dicendole che non si sarebbe mai potuta materializzare visto che non si trattava di nessun reato. E dopo averla tranquillizzata, i poliziotti sono andati via, guardandosi fra di loro sconcertati, fortunatamente senza arresti.

Puede interesarte