Por Upsocl
23 septiembre, 2022

“Ti accetteremo, sempre. E guai a chi dice il contrario”, ha ammesso la madre di Victor Andrade, un ragazzo che si è sentito rinascere dopo aver ricevuto una gran sorpresa in occasione del suo 24esimo compleanno.

Nella vita è bene contare sull’appoggio e i consigli di una madre, soprattutto quando si è ancora in fase di crescita e apprendimento. Solo una madre può dare al figlio quella spinta in più per superare una tappa difficile o una difficoltà. Per questo il suo aiuto è il più importante di tutti.

A maggior ragione quando si tratta di questioni particolarmente delicate come quella del coming out. In casi del genere, la paura di essere giudicati può distruggerci, ma tutto può cambiare quando entra gioco lei. Questo è il caso di Victor Andrade, un ragazzo che grazie al cielo ha avuto la mamma al suo fianco in un momento difficile della sua vita: quando si è dichiarato omosessuale.

Victor Andrade

Come ci viene riportato dal media brasiliano, Pheeno, questo ragazzo, studente di economia originario di Viçosa do Ceará, al nord est del Brasile, ha ricevuto una bellissima sorpresa in occasione del suo 24esimo compleanno. La sua famiglia, infatti, ha organizzato per lui una festa speciale con una tematica altrettanto speciale: l’orgoglio LGTBIQ+. Ma è stata proprio la madre colei che si è contraddistinta fra tutti, con delle commoventi parole.

Victor Andrade

“Ti abbiamo sempre accettato e ti accetteremo sempre. E guai a chi dice il contrario”, ha esclamato la donna durante la festa, mostrando tutto il suo immenso orgoglio nei confronti
del figlio, indipendentemente dal suo orientamento sessuale. Perché per lei, essere eterosessuale o omosessuale non fa alcuna differenza e non rende una persona più o meno buona.

Victor Andrade

Fortunatamente la famiglia di questo studente è dalla sua parte, e gli ha sempre permesso di essere se stesso ed esprimere liberamente la sua personalità e identità, proprio come dovrebbe fare qualsiasi persona. Secondo la visione dei suoi familiari, al di sopra di qualsiasi pregiudizio c’è la felicità: è questo quel che conta.

Victor Andrade

Eppure, non tutte le persone appartenenti alla comunità LGTBIQ+ contano, purtroppo, sull’appoggio della famiglia, ragion per cui, il comportamento delle persone attorno a Victor è da applaudire e apprezzare. “Mi sento rinato”, ha scritto questo studente su Instagram, riferendosi, chissà, forse al giorno più bello della sua vita: quello del suo compleanno.

Puede interesarte